La mia esperienza

LA MIA ESPERIENZA

Mi piaceva! …e mi piace ancora oggi.
Non l’ho ben compreso subito, mi ci sono voluti anni per apprezzare le caratteristiche ma soprattutto, ho dovuto scardinare tutte le mie convinzioni da imprenditore che avevo o che credevo di avere a 20 anni.
È un periodo della vita in cui ti senti invincibile ma, la realtà alcune volte può essere diversa da quella che sembra.
In ogni caso, dopo anni di “strada”, credo di aver capito come funziona il sistema.
Cercavo un’opportunità che potesse funzionare, che valorizzasse la mia persona non solo ai miei occhi ma anche a quelli degli altri. Ho incontrato e colto varie opportunità. Lavorando con impegno e tanti sacrifici ho raggiunto importanti e appaganti risultati.
Ma la domanda che mi sono posto è: tutto questo che costo ha? E non parlo di quello economico ma anche personale.
Questo mi ha portato a fermarmi e valutare le cose che non mi piacevano nei network comuni, studiarli e cercare di superarli.

La maggior parte dei network che ho incontrato, avevano dei punti che non mi piacevano, anche se a prima vista non sembravano e spesso te li facevano passare come valorizzanti, guardiamoli insieme:

  • “piano compensi” troppo complessi oppure troppo selettivi: quello che mi ha fatto male è vedere troppe Persone in gambaabbandonare l’attività perché non avevano raggiunto il “livello” che avrebbero dovuto (secondo chi poi?) raggiungere e, perquesto, si sentivano frustrati. Non ero per nulla d’accordo sul fatto che tutti debbano raggiungere il massimo risultato!
  • il più delle volte veniva richiesto un auto-consumo (e tanto stock ti rimane in casa) o un impegno economico mensile(indipendentemente dai risultati raggiunti) in termini di fatturato personale…Per questo ho cercato una Compagnia che offrisse un’opportunità in cui Ognuno avesse potuto realizzare i propri obiettivi, senza sentirsi “più” di qualcuno o “meno” di tanti altri. Ma non c’era.
    E tutti mi dicevano: “le differenze sono importanti…l’Essere Umano deve essere messo sotto pressione per produrre per sé stesso e per l’azienda”. Ero sempre meno d’accordo.
    Ecco perché dopo un attento studio, durato anni, ho sviluppato un’idea che è diventata realtà con una filosofia che parla di RISPETTO PER TUTTI E TUTTO. Vedi anche la nostra Filosofia

 

NETWORK MKTG 2

Network Marketing: storia o fiaba?

Vorrei narrarvi una storia…

Forse è una leggenda o forse no, ma cosa cambia?
Ciò che conta è quanto ci crediamo noi…un po’ come accade nelle favole…

C’era una volta… un’azienda di prodotti per la casa che aveva una produzione che superava abbondantemente la richiesta del suo mercato, le scorte in magazzino aumentavano sempre più.
Tutto questo, nonostante il buon andamento delle vendite…

Un giorno uno dei due soci dell’azienda, propose all’altro di studiare un modo per ampliare la clientela e, dopo varie ipotesi, ne scelsero una che si dimostrò innovativa ed efficace.
Questa la proposta: “i nostri prodotti, sono di ottima qualità e di giusto prezzo, i nostri clienti, fidelizzati e ottimi acquirenti… chiediamo loro di presentarci i loro amici, essendo utilizzatori dei nostri prodotti, li sponsorizzeranno volentieri presso le loro conoscenze”.

La risposta ovvia fu: “ok… ma che vantaggio avranno a farlo?”.
“li ringrazieremo offrendo loro dei nostri prodotti in omaggio… del resto, se già li usano, sarà un omaggio utile e gradito per loro!” “mi sembra un’ottima idea! Azione!”

I due soci contattarono tutti i loro clienti e la maggior parte di loro, si rese disponibile a fare da “testimonial” dei prodotti presso i propri amici e fu così che iniziò il “marketing referenziale” ovvero il passaparola remunerato.
Era stato creato il “primo livello” di sponsorizzazione!

Passò qualche settimana e le vendite crebbero concretamente tuttavia, la produzione continuava a sfornare un’enorme quantità di prodotti che riempirono nuovamente i depositi dell’azienda.

I due soci, felici per l’incremento della clientela e delle vendite, compresero che bisognava andare oltre e pensarono di chiedere ai nuovi clienti di presentare i propri amici e fare la stessa cosa che era stata fatta dai primi clienti. Ma, una giusta riflessione di uno dei due soci, individuò un reale ostacolo: “i nuovi clienti hanno appena iniziato a utilizzare i nostri prodotti, non li conoscono ancora bene, come possono essere dei buoni promotori?”.

“sai cosa facciamo? Chiediamo ai nuovi di presentarci comunque i propri amici, li ringraziamo come abbiamo fatto con i nostri primi clienti e chiediamo a questi ultimi, che sono ancora più fidelizzati, di accompagnare i nuovi clienti dai loro amici e di testimoniare ancora la bontà dei nostri prodotti e la modalità di utilizzo! Ovviamente li pagheremo sempre con alcuni nostri prodotti in omaggio”.

Era stato creato il “secondo livello” di sponsorizzazione! …e il primo esempio di “affiancamento”. Il resto è storia dei nostri giorni…

 

NETWORK MKTG 3

Il Network Marketing oggi

Attualmente esistono nel mondo migliaia di aziende che sviluppano il proprio business con il sistema del Multilevel Marketing (MLM) o Network Marketing.
Di ogni categoria merceologica e di ogni tipologia di servizio.
Oggi il Network Marketing, rappresenta senza dubbio uno dei migliori sistemi commerciali al mondo, in grado di poter raggiungere capillarmente ogni cliente, attraverso la migliore strategia pubblicitaria di sempre: il consiglio di un amico che conosce, e usa, quel prodotto o servizio.

Ed esistono aziende che sono sul mercato da anni: Amway (1959), Herbalife (1980), Avon (1886), Vorwerk Folletto (1883), Mary Kay (1963), Nu Skin (1984), Oriflame Cosmetics (1967) Tupperware (1946), Forever Living (1978), solo per citarne alcune… con migliaia (anche centinaia di migliaia) di Distributori Indipendenti (Incaricati alle Vendite) e alcune addirittura milioni di Distributori Indipendenti, presenti in molti Paesi del mondo.

Moltissimi imprenditori di successo, reputano il Network Marketing una strategia commerciale efficace.
Ecco alcune loro frasi:
Robert Kiyosaki, “Le persone più ricche del mondo costruiscono reti. Tutti gli altri sono addestrati a cercare lavoro”.
John Paul Getty, “Preferisco guadagnare l’1% sul lavoro di 100 persone che il 100% sul mio”.
Seth Godin, “Nessuno deve darvi l’approvazione, il permesso o l’autorizzazione di mettervi a capo di un gruppo. Potete farlo e basta. Gli unici a dirvi di no, siete voi”.
Zig Ziglar, “Il Network Marketing ha aiutato persone in tutto il mondo a raggiungere l’indipendenza finanziaria e può aiutare anche te”. Jim Rohn, “Il fattore chiave che determinerà il tuo futuro finanziario non è l’economia; il fattore chiave è la tua filosofia”.
Don Failla, “La scusa numero uno della gente che non vuole iniziare questo business è il tempo”.
Napoleon Hill, “Non aspettare; non sarà mai il tempo opportuno. Inizia ovunque ti trovi, con qualsiasi mezzo tu puoi avere a tua disposizione; i mezzi migliori li troverai lungo il tuo cammino”.

 

NETWORK MKTG 1

Il vero Network Marketing: ETICO

Il Network Marketing dovrebbe avere poche, pochissime regole “tecniche” e molti principi e valori umani. L’investimento iniziale dev’essere minimo (i costi per le pratiche amministrative e il materiale per svolgere l’attività). Molte persone si chiedono perché devono “investire” delle somme per lavorare, in realtà non si tratta di un “lavoro da dipendente” (da Distributore/Incaricato di Network Marketing, NON sei obbligato a zone, orari di lavoro e obbligo di risultati e a un “capo” a cui dover dar conto di quanto ti impegni) si tratta di una reale “attività in proprio”, dove Tu sei il titolare e Tu decidi quando, dove, con chi e per quanto lavorare (se proprio vogliamo definirlo “lavoro”). Per tale motivo, i costi sostenuti dalla società di Network Marketing, sono a tuo carico, proprio perché non sei tenuto a “garantire” alcun risultato economico.

E se provassimo a invertire le parti?
Se fossi Tu a mettere a disposizione la tua idea, la tua professionalità, la tua struttura organizzativa, il tuo know how, tutti gli investimenti (solitamente consistenti) e il tuo lavoro (tanto, tantissimo) fatto per avviare, strutturare e sviluppare, tutti gli strumenti necessari per svolgere l’attività, lo faresti gratis?
Di fatto, è proprio così.

L’investimento iniziale, serve per attivare tutte le procedure burocratiche a tuo nome, in veste di Distributore/Incaricato. Tutto qui. Se poi la società richiede un investimento consistente, allora è un altro discorso. NON mi fiderei, perché, in questo caso, il guadagno principale viene dall’inserimento di nuovi Distributori/Incaricati e non dal fatturato relativo agli acquisti o ai consumi dei Clienti.

Il funzionamento del Network Marketing, dovrebbe essere sempre semplice e duplicabile:

  1. Divento cliente, acquistando il prodotto o usufruendo del servizio;
  2. Se sono soddisfatto, acquisisco il mandato da Distributore/Incaricato;
  3. Propongo il prodotto/servizio alle persone che conosco (mercato facile);
  1. Seleziono chi desidera essere cliente e chi preferisce diventare un Distributore/Incaricato come me;
  2. Lo aiuto a sviluppare la sua attività, come qualcuno ha fatto con me.

Questo è il Network Marketing.
Quanto guadagno dipende dal “piano compensi” (ne esistono diversi sul mercato) e da quanti clienti e Distributori/Incaricati decido (NON riesco, ma decido) di coinvolgere nella MIA attività imprenditoriale. Eh si, perché la MIA attività è proprio mia! Sono IO il titolare del mio mandato e posso perfino venderlo. A pagamento, ovviamente. Ed è anche ereditabile.